Servizi all'Economia

FAQ

Quali sono i termini per presentare la domanda?
La domanda di contributo può essere inviata tramite la Piattaforma a decorrere dal 24 giugno 2022 ed entro il 17 luglio 2022.
Cosa si intende per spese AGGIUNTIVE?
Le spese aggiuntive, rispetto a quelle relative al trasporto scolastico, sono esclusivamente quelle relative a misure di contenimento del Covid-19 (esempio: sanificazione degli autoveicoli, presidio di personale per garantire il distanziamento a bordo, fornitura DPI al personale, ecc.).
La spesa per il trasporto scolastico per gli anni 2020 e 2021 risulta inferiore all’esercizio 2019: è possibile chiedere il contributo?
Sì, la richiesta del contributo non si riferisce alle spese sostenute per il trasporto scolastico per gli anni 2020 e 2021, bensì attiene esclusivamente alle spese aggiuntive sostenute per attuare misure di contenimento del Covid-19 (esempio: sanificazione degli autoveicoli, presidio di personale per garantire il distanziamento a bordo, fornitura DPI al personale, ecc.).
Gli importi considerati ai fini della richiesta del contributo sono comprensivi di IVA?
L’importo indicato è comprensivo di I.V.A. se il Comune non ha la possibilità di portare in detrazione l’imposta e questa, pertanto, rappresenta per l’Ente un costo.
Cosa si intende per “obbligazioni sottoscritte” alla data del 5 gennaio 2022?
Si intendono spese già impegnate, non necessariamente liquidate, a fronte di contratti di servizi sottoscritti alla data del 5 gennaio 2022.
Come inviare la domanda
La domanda, firmata digitalmente, deve essere inoltrata esclusivamente in via telematica tramite questa Piattaforma. Per le istruzioni sulla procedura di registrazione e sulla compilazione della domanda consultare la Guida operativa.
Documentazione da allegare alla domanda
La richiesta del contributo è resa in forma di autodichiarazione ai sensi del D.P.R. 445/2000; non è richiesta documentazione a sostegno dei dati di spesa dichiarati nella domanda. Solo qualora l’istanza sia presentata da soggetto delegato è necessario allegare apposita delega firmata digitalmente.
Quantificazione del contributo
Il contributo per i servizi di trasporto scolastico aggiuntivi per gli esercizi finanziari 2020 e 2021 è erogato nel limite del 30 per cento della spesa sostenuta per le stesse finalità nell’esercizio finanziario 2019.
Erogazione del contributo
Il contributo è erogato a seguito dell’approvazione da parte del Ministero responsabile dell’elenco contenente gli enti beneficiari e l’importo assegnato.
Qualora, al termine delle attività istruttorie, le risorse finanziarie disponibili siano inferiori alla somma dei contributi richiesti ed ammissibili, il contributo è proporzionalmente ridotto per ciascun Ente beneficiario e il piano di riparto è approvato dal Ministero.
Il contributo è corrisposto con bonifico bancario sul conto di Tesoreria indicato nella domanda.
Il contributo richiesto dai Comuni ricadenti nelle Regioni a statuto speciale che hanno competenza sul finanziamento delle Autonomie locali è erogato per il tramite delle stesse Regioni e Province autonome.
Comuni appartenenti ai territori delle Province autonome o delle Regioni a statuto speciale
Giusta Conferenza Unificata del 18 novembre 2021, il contributo in favore dei Comuni appartenenti ai territori delle Province autonome o delle Regioni a statuto speciale che hanno competenza sul finanziamento delle Autonomie locali è erogato per il tramite delle stesse Province autonome e Regioni.
Assistenza tecnica
Per richiedere assistenza compilare l’apposito form su questa Piattaforma.